Narrativa: Le Streghe di Roald Dahl

IMG_6266

(© Vavi Verlaine)

Voi credete nelle streghe? 

Secondo questo libro, scritto da Roald Dahl, le streghe esistono:

“Una vera strega odia i bambini di un odio così feroce, furibondo, forsennato e furioso, da non poterselo immaginare. E infatti passa tutto il suo tempo ad escogitare nuovi modi per sbarazzarsi di loro.”

Le streghe hanno origine in Norvegia, un luogo con cupe foreste e montagne innevate, la terra di origine anche dello scrittore Dahl e dei due protagonisti, un bambino di 7 anni e sua nonna, che dopo la morte dei genitori si occupa di lui. 

La nonna, non è solamente la classica dolce nonnina, che ama raccontare storie sulle streghe, ma è stata in passato una cacciatrice, pronta a stanare e a combattere le streghe, rischiando la pelle, tant’è che ci rimise un dito. 

In quella che doveva essere una tranquilla vacanza di riposo a Bournemouth, i due protagonisti si ritroveranno in un hotel che ospita il congresso di streghe d’Inghilterra e dovranno fermare a tutti i costi il piano malefico, che prende il nome di “Formula 86. Pozione Fabbrica-Topo a Scoppio Ritardato”. 

Naturalmente ci saranno un sacco d’imprevisti divertenti e decisamente spaventosi, ma sarà uno spasso arrivare a fine del libro, per scoprire quello che succederà al piccolo protagonista. 

Roald Dahl a mio avviso, è uno dei più grandi scrittori per bambini/ragazzi di sempre, anche se penso che i suoi libri non siano propriamente per l’infanzia, perché sono diretti e concisi e alle volte spaventosi. Prendono delle posizioni spesso negative sugli adulti, reputandoli cattivi, stupidi ed egoisti e a rimetterci sono sempre i bambini. Basti pensare alle streghe che vogliono uccidere i bambini, oppure, citando un altro famosissimo libro di Dahl, il terribile personaggio della Spezzindue (Trinciabue nel film) di Matilda. Ma per fortuna, ci sono anche adulti dalla parte dei più piccoli, pronti ad aiutarli contro i cattivi adulti. 

Vi consiglio di leggere questo libro, soprattutto per capire come riconoscere una strega, difatti troverete elencati una serie di dettagli preziosi, un esempio: fate attenzione se una donna ha la saliva blu!

 Buona Lettura,

Vavi Verlaine

Genere: Narrativa

Anno di Pubblicazione: 1983

Film: “Chi ha paura delle streghe?” diretto da Nicolas Roeg. 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...